Cappella Russa

 

Opera d'arte di memoria e monito.

 

La cappella di legno, dedicata a S. Vladimiro, è stata costruita nel 1917 dai superstiti prigionieri di guerra russi, in memoria dei caduti durante la costruzione della strada che attraversa Vršič.  La cappella è costruita in legno. Inizialmente era ricoperta di corteccia, in seguito con piccole assi in legno. All’interno sono interessanti l’altare con l’iconostasi, i lampadari in ferro battuto e i candelieri.

 

Alcuni dei prigionieri russi deceduti durante la costruzione della strada sul Vršič furono sepolti a Trenta, molti di loro invece nelle tombe comuni sul Vršič e sotto di esso, in una tomba di pietra a forma di piramide, presso la quale i prigionieri superstiti costruirono una cappella in stile russo, proprietà dal 1924 dalla società Ruska matica. Secondo il diritto ecclesiastico, essa appartiene alla parrocchia russo-ortodossa di Belgrado e al momento della costruzione era probabilmente la chiesa ortodossa situata più a ovest del mondo.

 

Nei dintorni della Cappella Russa si possono visitare varie tombe, tra cui una con lapide in pietra risalente agli anni 1936-37.

 

 
 

Logotip Julijske Alpe

Cookie per analisi
Sono utilizzati per registrare l'analisi di oscurità del sito Web e fornirci i dati per fornire un'esperienza utente migliore.
Cookie per social network
Cookie richiesti per i plug-in per la condivisione di contenuti da siti di social media.
Cookie per comunicare sul sito
I cookie consentono di registrarsi, contattare e comunicare attraverso il plug-in di comunicazione sulla pagina.
Cookie pubblicitari
Destinano pubblicità mirata in base alle attività degli utenti precedenti su altri siti.
Che cosa sono i cookie?
Visitando e utilizzando il sito, acconsenti all’utilizzo e alla registrazione dei cookie.OK Ulteriori informazioni sui cookie